Anni fa mi è successo un fatto che mi ha davvero spaventato, me la sono vista proprio brutta. C’è da dire però che all’età di 8 anni fino all’anno scorso andavo in piscina a Bagheria. Nuotare era la mia passione, dallo stile libero al dorso…

Purtroppo non ho potuto proseguire perché dovevo impegnarmi di più sugli studi e perciò ho dovuto abbandonare quello che consideravo parte di me. Durante quegli anni mi sono trovata in diverse situazioni, alcune mi sembrano ormai buffe, ma una in particolare mi ha fatto davvero spaventare a morte!

Nelle piscine c’è un minimo di lunghezza delle vasche, solitamente è di circa 5m, ecco.. quella piscina era all’incirca lunga così. Il giorno in cui mi è capitato l’accaduto, dovevamo fare l’apnea ed arrivare dall’altra parte della vasca. Mentre andavo in piscina avevo un po’ di fame e ho pensato di fare uno spuntino al bar; quando sono arrivata, ci siamo cambiati e ci siamo messi in fila indiana per fare l’apnea. Mentre arrivavo a metà vasca, mi è venuto un collasso e li ho pensato che ‘me la stavo vedendo proprio brutta‘. Per fortuna qualcuno se n’è accorto: nel momento stesso il bagnino mi ha presa e subito portata al bordo piscina, dopo una serie di minuti mi sono svegliata grazie al suo intervento. Nello stesso momento che sono svenuta ho visto il mio corpo salire in alto, come nei film, quando raccontano queste esperienze sovrannaturali. E’ stata un’esperienza bruttissima, ma mi è servita a capire che non bisogna entrare subito in acqua dopo aver mangiato.

Francesca